Ambulatori

Ambulatorio per il glaucoma

Nel nostro ambulatorio per il glaucoma, offriamo un piano diagnostico e terapeutico individualizzato, che si differenzia in base alla forma di glaucoma presente e considera la malattia globalmente, anche tenendo conto per es. delle malattie internistiche e dei medicamenti concomitanti, come presupposto essenziale per il successo terapeutico. Sulla base di adeguati esami specialistici le illustreremo il trattamento che nel suo caso particolare può conseguire il miglior risultato terapeutico.


Per determinate forme di glaucoma è necessaria soprattutto una stretta collaborazione con il suo medico di famiglia che, con il suo permesso, saremo lieti di avviare.


Svolgimento tipico dell'esame

All'arrivo nel centro oculistico si presenti alla nostra accettazione. Dopo aver misurato acuità visiva, campo visivo e pressione intraoculare e averne discusso i risultati, potranno essere eventualmente condotti esami più approfonditi nell'ambito della nostra diagnostica speciale del glaucoma. Al termine Le saranno illustrati i risultati ottenuti e sarà stabilito insieme a lei un piano terapeutico. Lei e il suo medico di famiglia riceverete senz'altro una relazione dettagliata.

Oftalmologia pediatrica e ginnastica oculare

I nostri ortottisti diplomati, in coordinamento con i nostri oftalmologi qualificati, si occupano di individui di tutte le età, dal neonato all'anziano, intervenendo in diversi ambiti: prevenzione, diagnostica, terapia e riabilitazione.

Nel centro oculistico Höfe diamo una particolarmente importanza agli esami di prevenzione in età infantile.


La visita ortottica comprende le procedure seguenti:


  • Riconoscimento e trattamento delle diverse forme di strabismo (strabismo latente e strabismo evidente)
  • Diagnosi di una possibile ambliopia e impostazione della sua terapia
  • Esami di prevenzione nei bambini in età prescolare: per un trattamento di successo dei disturbi della vista in età infantile è particolarmente importante porre una diagnosi precoce. La vista deve essere imparata dal cervello! All'età di 7 anni lo sviluppo dell'acuità visiva è praticamente concluso. Per questo motivo raccomandiamo di sottoporre a un esame di prevenzione tutti i bambini da due a tre anni di età, anche qualora non fossero evidenti anomalie.
  • Accertamenti di eventuali difetti di vista (miopia e ipermetropia e/o astigmatismo), per lo più dopo un test aggiuntivo con uso di gocce per dilatare la pupilla
  • Riconoscimento di disturbi funzionali dei muscoli oculari (debolezze o paralisi)
  • Valutazione della diplopia ed eventualmente prescrizione di mezzi ausiliari (lenti per occhiali/prismi)
  • Accertamenti in caso di problemi di coordinazione oculare, per es. disturbi della vista stereoscopica
  • Accertamenti in caso di mal di testa, problemi di lettura, eteroforia
  • Esami ortottici in caso di deficit parziali, come per es. nella legastenia
  • Valutazione del tremore oculare (nistagmo)
  • Accertamenti neuroftalmologici
  • Prescrizioni di occhiali (eventualmente dopo test aggiuntivo con uso di gocce per dilatare la pupilla)
  • Esame del campo visivo
  • Controllo della visione del colore (anche nei bambini piccoli)


Le osservazioni seguenti fanno supporre un'anomalia dello sviluppo normale dell'occhio e dovrebbero essere assolutamente chiarite:


  • Strabismo dal 6° mese di vita (lo strabismo non si normalizza MAI con la crescita!)
  • Nistagmo oculare
  • Rossore frequente di uno o di entrambi gli occhi
  • Pupilla di colore grigiastro invece che nero
  • Aumento insolito delle dimensioni di uno o di entrambi gli occhi
  • Blefarocalasi a una palpebra
  • Limitazione della mobilità


Per quanto riguarda il comportamento:

Quando il bambino…

  • Mostra fotosensibilità
  • Si stropiccia spesso gli occhi
  • Ammicca di frequente
  • Strizza temporaneamente un occhio
  • Tiene la testa inclinata
  • Tiene un libro illustrato o altri oggetti molto vicini agli occhi
  • Si avvicina molto al televisore
  • Inciampa o sbaglia spesso ad afferrare gli oggetti
  • Mostra una visione poco chiara e offuscata nella lettura e nella scrittura
  • Si stanca facilmente nella lettura o nella scrittura, soffre di bruciore agli occhi o mostra lacrimazione oculare


Per domande e ulteriori informazioni rimaniamo a sua gentile disposizione. Per ulteriori informazioni consultate i siti web www.orthoptics.ch, www.orthoptistinnen.de o www.orthoptik.at.




Occhiali e lenti a contatto

Nella maggior parte dei casi i difetti di vista (miopia, ipermetropia e astigmatismo) possono essere corretti con occhiali o lenti a contatto appropriate.

Tra i 40 e i 50 anni di età le persone cominciano a soffrire di presbiopia, vale a dire che non riescono più a vedere distintamente cose che si trovano vicine. Per la visione distinta di oggetti a breve distanza l'occhio deve eseguire una correzione per la visione da vicino (accomodazione). Con l'avanzare dell'età, questa capacità di accomodazione si riduce.


Occhiali
Grazie agli occhiali per la visione confortevole da vicino si può migliorare la capacità visiva dalle brevi distanze. Gli occhiali graduati (o con lenti Varilux) correggono la vista in tutti gli intervalli visivi. Questi occhiali rendono possibile una vista ottimale da lontano e da vicino, e aiutano altrettanto bene per le distanze intermedie, come per esempio nel lavoro al computer. Per particolari esigenze sul posto di lavoro possono essere utili appositi occhiali di lavoro specifici, capaci di mettere a fuoco oggetti in intervalli di distanze determinati individualmente.

Per malattie oculari specifiche (per es. strabismo, ambliopia, secchezza oculare, degenerazione maculare) sono disponibili occhiali speciali in grado di migliorare considerevolmente la qualità della vita.


Lenti a contatto
Le lenti a contatto (rigide, morbide o multifocali) costituiscono un'alternativa agli occhiali. Lesioni corneali e/o congiuntivali possono essere evitate mediante scelta perfetta, adattamento e controllo delle lenti a contatto da parte di uno specialista di grande esperienza.

Noi usiamo esclusivamente lenti a contatto di eccellente qualità:


  • Permeabilità all'ossigeno estremamente elevata (traspiranti)

  • Elevata idratazione e capacità di legare l'acqua (comfort d'uso ottimale)

  • Eventualmente con un filtro UV integrato (protezione della macula)

Lenti a contatto toriche
Le lenti a contatto toriche possono compensare l'astigmatismo, garantendo una vista ottimale.

Lenti a contatto multifocali
Le lenti a contatto multifocali ottimizzano la vista da vicino e da lontano, nonché quella da distanze intermedie (similmente agli occhiali graduati), rendendo possibile una vista distinta da quasi tutte le distanze.

Lenti a contatto rigide

Dal momento che alcuni occhi non dovrebbero portare lenti a contatto morbide, offriamo una soluzione anche per problematiche particolari (per es. cheratocono, miopia progressiva)







Riabilitazione low vision

Quando gli occhiali non bastano più: aiuto per persone non vedenti e ipovedenti

Lo scopo della nostra riabilitazione low vision (utilizzo e potenziamento della vista residua) è raggiungere un grado possibilmente elevato di autonomia nella vita quotidiana mediante sviluppo del potenziale visivo e/o miglior utilizzo del potenziale visivo residuo.

Tecniche d'avanguardia consentono a non vedenti o ipovedenti di partecipare di nuovo attivamente alla vita.

Per garantire l'efficacia della riabilitazione low vision sono a sua disposizione gli esperti specialisti dell'affiatato team del centro oculistico Höfe (oculisti, ottici, ortottisti) nell'ambito dei nostri programmi di riabilitazione low vision multidisciplinari condotti in ambulatorio e, se necessario, disponibili anche nel corso di visite domiciliari.

Tipico svolgimento del nostro training riabilitativo low vision (esami):

  • Acuità visiva da lontano e da vicino
  • Sensibilità al contrasto
  • Campo visivo
  • Visione del colore

Accertamento del bisogno visivo individuale

  • Bisogno visivo
  • Bisogno di ingrandimento
  • Fotosensibilità
  • Appropriati mezzi ausiliari di provata efficacia
  • Rilevamento dei limiti tecnici e visivi individuali
  • Elaborazione di un programma di training
  • Training con diversi mezzi ausiliari
  • Training di singole capacità in diverse situazioni quotidiane (professione, scuola, abitazione, tempo libero)
  • Controlli successivi (controllo dei risultati di esami, adattamenti, restituzione di mezzi ausiliari non utilizzati)
  • Collaborazione stretta con trainer di orientamento e mobilità


Organizzazioni di autoaiuto in Svizzera

UCBC – Unione centrale svizzera per il bene dei ciechi
www.szb.ch

Centro di consulenza Linth
Hauptstr. 4
8867 Niederurnen
Tel. 055 610 40 44

Associazione Svizzera Ciechi e Ipovedenti
www.blind.ch
BFVI – Blinden-Fürsorge-Verein Innerschweiz
www.bfvi.ch

Centro Low Vision per bambini e adolescenti ipovedenti

www.lowvisionzentrum.ch


Ambulatorio per la macula

L'ambulatorio per la macula ha un posto fisso nel centro oculistico Höfe. In base allo stadio, alla forma e alle malattie concomitanti, dopo esami diagnostici indolori condotti con tecniche modernissime, Le offriamo un piano terapeutico commisurato esattamente alle alterazioni della macula rilevate.


Dato che nella valutazione delle degenerazioni della macula usiamo una visione globale, anche in questo caso diamo importanza a una stretta collaborazione con il suo medico di famiglia, che avremo il piacere di instaurare con il suo consenso.


Svolgimento tipico dell'esame

All'arrivo nel centro oculistico si presenti alla nostra accettazione.

Dopo aver determinato l'acuità visiva e la funzionalità della macula (con una procedura laser speciale) e aver valutato con tecnica tridimensionale microstrutturale i 10 diversi strati della macula, discuteremo dei risultati con lei ed eventualmente prescriveremo esami più approfonditi nell'ambito dalla nostra diagnostica specifica per la macula. Infine, esamineremo con lei i risultati e stabiliremo di comune accordo un piano di trattamento in grado di offrirle il miglior risultato terapeutico. Lei e il suo medico di famiglia riceverete senz'altro una relazione dettagliata.




Cheratocongiuntivite secca (secchezza oculare)

Nel nostro ambulatorio per la cheratocongiuntivite secca accertiamo le cause del disturbo funzionale del film lacrimale e offriamo una terapia esattamente personalizzata.

I portatori di lenti a contatto con occhi secchi vengono pregati di comunicarcelo alla fissazione dell'appuntamento, al fine di poter programmare anche un controllo delle lenti a contatto. Per alleviare i disturbi può eventualmente bastare un cambio delle lenti a contatto o l'uso di una speciale soluzione umettante.




Visite domiciliari

Qualora non Le fosse possibile venire nel nostro studio medico, può senz'altro concordare un appuntamento per una visita domiciliare.